Home Page

Qualche informazione su di me

Le attività

L'approccio

Contatti

Link

Codice Deontologico degli Psicologi Italiani

 

L'approccio

Carl R. Rogers (Chicago, 8 gennaio 1902 – San Diego, 4 febbraio 1987).

La sua teoria è basata sulla sua vasta esperienza clinica.

Rogers prende presto distanza dal pensiero freudiano: considera la salute mentale come la progressione normale della vita e la malattia mentale (e altri problemi umani) come distorsioni della "tendenza attualizzante".

Fu uno dei padri fondatori della Psicologia Umanistica, corrente Psicologica in cui si evidenzia l’importanza delle risorse e delle potenzialità insite in ogni individuo.

L’approccio centrato sulla persona, sviluppato appunto da Carl Rogers, si basa sulla concezione positiva della persona partendo dal presupposto che ognuno abbia valore e capacità di autodeterminarsi. Il concetto più importante dell’ Approccio rogersiano è sicuramente rappresentato dalla fiducia nelle potenzialità di ogni singolo individuo.

Per Rogers la persona già possiede le capacità per auto-comprendersi, modificare e migliorare il proprio comportamento (tendenza attualizzante). Ruolo del terapeuta è facilitare questo compito creando un clima di accettazione, empatia, responsabilizzazione, che faciliti l’auto-realizzazione del Cliente.